link >> RIFORMA DELLA PROFESSIONE

Il link rimanda alla riflessione pubblicata sulla pagina dall’Ordine degli Architetti di Roma in merito alla riforma, e firmata da 36 Ordini ( Arezzo, Belluno, Benevento, Bergamo, Bologna, Brescia, Brindisi, Cagliari, Campobasso, Como, Cremona, Crotone, Firenze, Lecco, Livorno, Lodi, Macerata, Mantova, Milano, Nuoro, Oristano, Palermo, Parma, Pavia, Pisa, Piacenza, Reggio Calabria, Rieti, Rimini, Roma, Salerno, Sassari, Sondrio, Trapani, Vibo Valentia, Viterbo), dal Consiglio OAPPC di Catania, dalla Consulta Lombarda degli OAPPC e dalla Federazione Regionale degli OAPPC della Sardegna.

E’ chiaro ed evidente che un certo dubbio ci sia in merito alla proposta formulata dal CNAPPC sull’argomento.
Dopo quasi cent’anni di Decreto Regio (che a citarlo è un aneddoto e un paradosso tutto italiano…) ci sarebbe bisogno di ripartire da un nuovo testo, che definisse il famoso anno zero dell’architettura contemporanea che ci riporta al presente con uno sguardo deciso verso il futuro.

(Alberto Andrian)